La città

“Come capitale le competeva un fiume, a Parma, ma siccome è una piccola capitale le è toccato un torrente, spesso asciutto.” – Attilio Bertolucci

Parma venne fondata dai romani nel 183 a.C. sulla famosa via Emilia che attraversa la regione e la città. Il periodo d’oro della città inizia con la fondazione del Ducato di Parma nel 1545 da parte di Papa Paolo III appartenente alla famiglia Farnese che ne terrà il controllo fino al 1731. La città durante questo periodo si arricchisce delle opere del Parmigianino e del Correggio due dei più famosi pittori cinquecenteschi italiani. Durante l’epoca napoleonica la città inizio ad essere chiamata la piccola capitale vista la sua somiglianza ad una piccola Parigi italiana e grazie agli edifici voluti da Maria Luigia d’Asburgo, moglie di Napoleone, che risiedeva nella città. Nel 1922 la città di Parma si distinse per aver combattuto le milizie fasciste comandate da Italo Balbo erigendo barricate in numerosi quartieri della città. Oggi Parma è una città di circa 180.000 abitanti, con tantissimi studenti universitari, sede dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), con un distaccamento del Reparto Investigazioni Scientifiche (RIS) e sede dell’Autorità di Bacino del Fuime Po.

Cosa vedere a Parma

Parma è una piccola città, tutto è proprio dietro l'angolo! 

Pilotta e Piazzale della Pace: un edificio distrutto durante la seconda guerra mondiale, che all’interno contiene il Teatro Farnese (costruito interamente in legno, poteva essere riempito con acqua per riprodurre scene di battaglia con le navi), la Galleria Nazionale, il Museo Archeologico e la Biblioteca Palatina, la più antica di Parma. 

Teatro Regio

Giardini di San Paolo: un'oasi nascosta nel cuore della città; guardare le foglie che cadono a terra è rilassante! 

Parco Ducale: se desiderate rilassarvi per un momento, vi consigliamo di scattare una foto al lago e una visita al palazzo Sanvitale nel bel mezzo del Parco. 

Cittadella: un parco a forma di pentagono appena fuori dal centro storico, è stata costruita come fortezza, ma oggi è quasi una palestra a cielo aperto! 

Lo stadio Tardini e Petitot

Chiesa della Steccata: ha una pianta a croce greca, è dove troverete le tombe della famiglia Farnese che furono i duchi della città 

Chiesa dell'Annunziata e Oltretorrente: questo è il quartiere più "eroico" della città, si è guadagnata la medaglia d'oro d'onore per servizi militari 

Duomo e Battistero: si possono ammirare gli affreschi della cattedrale e le statue dell’ edificio di marmo rosa di Carrara.

Il Metallaro Errante: Se vedete un uomo con una lunga barba e capelli bianchi che va in giro con una canottiera e pantaloncini, non ti preoccupare, sta diventando uno dei simboli di Parma dopo Giuseppe Verdi!